Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 11 marzo 2011

Stipendio del medico di famiglia massimalista: 8000 euro

Fonte:
http://medicinadifamiglia.blogspot.com/2008/02/lo-stipendio-del-medico-di-famiglia.html

Un medico massimalista (1500 assistiti) nella mia zona guadagna circa 8.000 euro lordi, ma un buon 50% se ne va fra tasse e spese vive. Sapete quanto guadagna un pediatra di base massimalista (cioè con 800 pazienti, quindi la metà di un medico di medicina generale)? 11.000 - 12.000 euro lordi. Avete mai visto un pediatra andare a fare una visita domiciliare? Avete mai visto un pediatra fare 6 ore di ambulatorio al giorno? Qualcuno dirà: ma i bambini sono molto più impegnativi degli adulti? Certo, ma i pazienti di un pediatra convenzionato sono la metà rispetto a quelli di un medico di famiglia massimalista...E poi, gli anziani, i malati di Alzheimer, i pazienti oncologici, sono forse meno impegnativi di un bambino di qualsiasi età? I pediatri di base hanno uno stipendio del 40% superiore a quello di un medico di medicina generale, lavorando verosimilmente molto di meno
...
8000 euro lordi li guadagnano comodamente tutti i medici con 1500 pazienti. Tutti i medici del mio distretto ( basta guardare gli orari anche su internet) tengono aperto al massimo 15 ore la settimana! Sembrano quasi tutti d'accordo per non farsi concorrenza... molti medici con 1500 pazienti non aprono lo studio neanche tutte le sere ( che andrebbe comodo per tante persone che lavorano!)

Il resto del tempo lo usano per fare secondi lavori, studio dentistico, case di riposo... etc E lì lo stipendio aumenta ancora di più...

Senza contare che il rischio professionale è veramente minimo! ( rischia di più un qualsiasi operaio su un'impalcatura)

Se vedessi medici che rimettono soldi... o che finiscono in galera perchè sbagliano diagnosi ... allora 5000 euro sarebbero giustificati.

Se tenessero aperto lo studio 10 ore al giorno 5000 euro al mese sarebbero giustificati.

Ma non è così.... mi sembra solo una lobby che impone delle garanzie e degli stipendi faraonici e garantiti senza che ci sia un rischio o delle capacità particolari.

I medici che adesso hanno 1500 assistiti mi sembrano nella maggior parte dei casi molto mediocri, hanno solo avuto pazienza e si sono messi in coda... hanno aspettato il loro turno, che il medico più vecchio andasse in pensione per ereditare gli assistiti. Insomma... conosco parecchi casi di persone senza talento ( per non dire rincoglioniti) che guadagnano 5000 euro al mese stampando cartine e ricette e facendo al massimo un po' lo psicologo per pazienti psicosomatici e ansiosi.

Tanto la medicina è iperspecialistica e ormai gli esami sono tantissimi e le diagnosi si fanno all'ospedale.

La gente percepisce questo, infatti molti non si fidano del loro medico di base. Forse se tenessero lo studio aperto di più, la gente li prenderebbe più facilmente come punto di riferimento...

La gente non sa che molti medici guadagnano 5000 euro al mese... perchè non si deve pagare niente direttamente ( però quei soldi sono stipendi statali!)...

Sono convinto che se ogni paziente dovesse sborsare 60-80 euro all'anno molti sarebbero irritati e incazzati per quanto poco servizio rendono i medici di base.

Poi fanno i "brillanti" non facendo pagare le visite domiciliari... altrimenti la gente comincerebbe a percepire il medico di base come una cosa "costosa" e che si fa pagare.

Mentre è più opportuno contrattare gli stipendi di base e le eventuali integrazioni e incentivi ( su cose burocratiche).

Quale altra professione paga delle persone mediocri ( i medici di base mediamente non sono persone brillantissime e di talenti eccezionali)
5000 euro al mese, garantiti e assicurati, senza rischio di mercato, lavorando per 3 ore al giorno??

E' etico fare questo in un settore sanitario, dove c'è un'esigenza irrinunciabile da parte delle persone (uno può fare a meno di comprarsi una borsetta, ma non di curarsi!) ... e con soldi statali ??
E' etico un paese che paga dei burocrati di base 5000 euro al mese e poi lascia il 10% senza soldi per comprarsi le medicine?? ( si è pure fatta una colletta recentemente)

Sono un liberista... e credo nel libero mercato... Ma quella dei medici in generale, e soprattutto di quelli di base ( soprattutto quelli più anziani) mi sembra una lobby che difende i suoi interessi e autopromuove stipendi ingiustificati per il tipo e la quantità di lavoro.

Se ci fosse competizione vera, come in tutti i settori... se non ci fosse in partenza il numero chiuso nel corso di laurea in medicina, e se ogni medico laureato e abilitato potesse decidere di aprire il proprio studio in qualsiasi momento.... penso proprio che nessun medico di base prenderebbe 5000 euro al mese!
Forse qualche specialista sì... ma non uno che fa sostanzialmente burocrazia....
Mi fiderei molto di più di un internista all'ospedale... o in ogni caso di uno specialista!

Se non credi agli orari di apertura degli studi ( abito in Veneto) ti manderò il link!

64 commenti:

Luca ha detto...

Ottimo articolo... Sono d'accordo su tutto tranne che su un punto: il medico è responsabile delle sue diagnosi e se per caso sbaglia deve pagare fior di avvocati per difendersi e a volte non riesce...
Ovvio non giustifico i medici che sbagliano ma mi sembra scorretto sparare così a zero!

Anonimo ha detto...

ma tu sei sicuro che i medici di famiglia siano mediocri o sei soltanto uno dei tanti che scarica odio verso tutti coloro che guadagnano più di te?

Anonimo ha detto...

Il medico di base non lavora tre ore al giorno ma è disponibile per le visite e l'ambulatorio dalle otto della mattina alle otto di sera
E' disponibile su appuntamento e intrattiene rapporti con l'ospedale dove è ricoverato un suo paziente
Avere 1500 pazienti è troppo per riuscire a seguirli adeguatamente e per questo non sono moltissimi i massimalisti
Dire che i medici di base sono mediocri mi sembra offensivo, forse un corso di studi di sei anni è come un giro di giostra?
Magari conoscere le situazioni prima di parlare

Anonimo ha detto...

Come ti permetti di dire che tutti i medici di base sono mediocri! chi sei tu?????

Anonimo ha detto...

Inanto esiste medico e medico. Se un medico è lavativo non è detto lo siano anche gli altri. Lo stipendio, per chi ha 1500 assistiti, è più alto di 8000 euro lordi. ci sono dei medici che arrivano anche a 13-14 euro con i compensi aggiuntivi. Il medico di base ha tante spese ma hanche tante detrazioni (si detrae tutte le spese per cui recupera irpef). Alla stessa stregua i pediatri.
QUELLO CHE C'E' DA CHIEDERCI TUTTI E': COME MAI I LORO STIPENDI NON SONO PUBBLICATI COME QUELLI DEGLI OSPEDALIERI???
Ultimo messaggio: l'assicurazione di un medico di base è quella più bassa....ergo è il medico con minore responsabilità!!!!!! Verificate e chiedete la pubblicazione dei compensi lordi come per i medici ospedalieri....giudichi la gente!!!!!
Cesare

Anonimo ha detto...

Quanta approssimazione,scarsezza, pressapochismo...parole come mediocri, poco brillanti, rincoglioniti...Non capisco come è possibile generalizzare in questo modo seppure lei avesse avuto avuto una pessima esperienza col suo medico.Un medico di famiglia è un libero professionista che viene pagato 38 euro all'anno a paziente. Questo significa che un medico che ha 1000 assistiti guadagna 38.000 euro all'anno, uno che ne ha 1500 (il massimo possibile) 57.000. Si tenga però presente che questo è un guadagno lordo, dal quale devono essere detratte tutte le spese, come l'affitto dello studio e via dicendo; su quello che rimane devono essere infine pagate le tasse, i contributi, assicurazioni e via dicendo. Il medico di famiglia non ha le ferie pagate; quindi deve anche, con questa cifra, pagarsi il sostituto quando va in vacanza. Al netto sarà sui 2500 netti al mese con le responsabilità che possiamo immaginare. Il suo parrucchiere, il suo idraulico o il suo elettricista ne guadagnerà il triplo e non sento nessuno a lamentarsi nel tirar fuori 50 euro solo per la chiamata...ma per cortesia, credo che Lei abbia perso una buona occasione per starsene zitto.

Anonimo ha detto...

Forse nn sai che il pediatra è uno specialista, il medico di base no.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo su molte cose sptt sul fatto di liberalizzare questo settore ma sparare a zero cosi mi sembra troppo. La mediocrità dei medici di base nn la condivido il mio medico mi ha evitato 2 interventi chirurgici inutili promossi da 2 chirurghi (cosa dire di questi str....?) . Su molte cose ti di ragione ma ci sono tanti medici di base seri e molto bravi fare di tutto l'erba un fascio e' sbagliato

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo su molte cose sptt sul fatto di liberalizzare questo settore ma sparare a zero cosi mi sembra troppo. La mediocrità dei medici di base nn la condivido il mio medico mi ha evitato 2 interventi chirurgici inutili promossi da 2 chirurghi (cosa dire di questi str....?) . Su molte cose ti di ragione ma ci sono tanti medici di base seri e molto bravi fare di tutto l'erba un fascio e' sbagliato

Anonimo ha detto...

Vorrei dire che il pediatra dei miei figli tiene lo studio aperto almeno 8 ore al giorno. Viene sempre a visitare a domicilio anche con meno di 38 di febbre e nei primi anni fà tantissime visite programmate. Credo il suo lavoro sia molto più impegnativo rispetto ad un medico generico che tra l'altro non ha fatto gli anni di specializzazione. Inoltre noi genitori siamo più apprensivi per i piccoli che non per gli adulti che spesso vengono mandati ai vari specialisti dell'ospedale. Inoltre il pediatra quando va in ferie si paga il sostituto a differenza dei generici che si sostituiscono a vicenda nei studi associati.

Andrea L. ha detto...

Con rammarico leggo che tutti quelli che difendono una categoria indifendibile, sono anonimi,pertanto, sicuramente di parte.
Inizierei col dire che qualunque sia lo stipendio, per 2,5 ore al giorno e sempre molto.E
lascierei perdere gli idraulici...perchè quelli lavorano 12 ore al giorno, a testa sotto e piedi all'aria, sotto un bidet, talvolta spalando anche mxxda ,(quando necessita) O i parrucchieri che stanno 14 ore in piedi (e già solo questo sarebbe un lavoro) e che stanno estinguendosi (di cancro) a causa dei prodotti chimici (coloranti etc.) che quotidianamente utilizzano...LAVORATORI A TEMPO PIENO INSOMMA !!!
Ma torniamo a parlare di quanti, si incazzano se arrivi fuori orario, dalle due ore e mezza che loro hanno deciso di mettersi a tua disposizione, (pagati con i soldi pubblici) Esempio: dott. Fxxxxxx Acixxxxxx (ct),o di quanti asseriscono che nelle due ore e mezzo non riescono a rispondere alle 1000 telefonate che arrivano, e mi fanno "una cortesia" quando emettono un certificato medico, o una prescrizione richiesta TELEFONICAMENTE, lasciandola, sempre per cortesia,in una buca lettere da loro predisposta, pertanto prassi consolidata e non cortesia ....come asserisce la segretaria del Dott Lxxxxx di Acixxxxxxxx (ct)
che lavora anch'ella 2,5 ore al giorno.
Allora: STIAMO PARLANDO DI UN SERVIZIO PUBBLICO O DI UNA CORTESIA? Perchè io dopo che dalla mia busta paga si trattengono 729,26 €uro di tasse al mese che per 13 fa 9.480,36 € all'anno ....non vorrei più sentire parlare di CORTESIE !!ma soltanto di come fare a metterCi a disposizione di chi Ci paga..... e paga il nostro servizio.
Pertanto visto che il dott. TIZIO si è laureato,ha messo su lo studio,ha collezionato i mille e più pazienti, (MOLTI DEI QUALI USUFRUISCONO DELLE LORO CORTESIE MASSIMO TRE/QUATTRO VOLTE L'ANNO), e finalmente gli tocca di lavorare ste benedette due ore e mezzo sarebbe OBBLIGO, quanto meno, che attivasse la segreteria, e pertanto le segretarie, con normali orari d'ufficio 9,00 / 13,00 e dalle 15,00/ 20,00, cosicchè SI POSSA RENDERE UN SERVIZIO SUFFICIENTE CONCENTRANDO LE VISITE NELLE DUE ORE E MEZZO E PREDISPONENDO IL RESTANTE LAVORO NELLE RESTANTI ORE, (visto che il resto del mondo non lavora,per fortuna ,due ore al giorno) NON LASCIANDO COSI' DOCUMENTI COPERTI DA PRIVACY ALLA MERCE' DI TUTTI, ESEGUENDO LE VISITE DOMICILIARI A TUTTI QUELLI CHE NECESSITANO DI UN CERTIFICATO MEDICO E NON POSSONO RECARSI DAL MEDICO PERCHE' ad esempio FEBBRICITANTI (invece di fare false certificazioni senza aver visitato il paziente ) DANDO A TUTTi)I LAVORATORI LA POSSIBILITA' DI FRUIRE DI UN
-S E R V I Z I O P U B B L I C O-PREPAGATO !!!
Andrea L. Catania

Andrea L. ha detto...

Con rammarico leggo che tutti quelli che difendono una categoria indifendibile, sono anonimi,pertanto, sicuramente di parte.
Inizierei col dire che qualunque sia lo stipendio, per 2,5 ore al giorno e sempre molto.E
lascierei perdere gli idraulici...perchè quelli lavorano 12 ore al giorno, a testa sotto e piedi all'aria, sotto un bidet, talvolta spalando anche mxxda ,(quando necessita) O i parrucchieri che stanno 14 ore in piedi (e già solo questo sarebbe un lavoro) e che stanno estinguendosi (di cancro) a causa dei prodotti chimici (coloranti etc.) che quotidianamente utilizzano...LAVORATORI A TEMPO PIENO INSOMMA !!!
Ma torniamo a parlare di quanti, si incazzano se arrivi fuori orario, dalle due ore e mezza che loro hanno deciso di mettersi a tua disposizione, (pagati con i soldi pubblici) Esempio: dott. Fxxxxxx Acixxxxxx (ct),o di quanti asseriscono che nelle due ore e mezzo non riescono a rispondere alle 1000 telefonate che arrivano, e mi fanno "una cortesia" quando emettono un certificato medico, o una prescrizione richiesta TELEFONICAMENTE, lasciandola, sempre per cortesia,in una buca lettere da loro predisposta, pertanto prassi consolidata e non cortesia ....come asserisce la segretaria del Dott Lxxxxx di Acixxxxxxxx (ct)
che lavora anch'ella 2,5 ore al giorno.
Allora: STIAMO PARLANDO DI UN SERVIZIO PUBBLICO O DI UNA CORTESIA? Perchè io dopo che dalla mia busta paga si trattengono 729,26 €uro di tasse al mese che per 13 fa 9.480,36 € all'anno ....non vorrei più sentire parlare di CORTESIE !!ma soltanto di come fare a metterCi a disposizione di chi Ci paga..... e paga il nostro servizio.
Pertanto visto che il dott. TIZIO si è laureato,ha messo su lo studio,ha collezionato i mille e più pazienti, (MOLTI DEI QUALI USUFRUISCONO DELLE LORO CORTESIE MASSIMO TRE/QUATTRO VOLTE L'ANNO), e finalmente gli tocca di lavorare ste benedette due ore e mezzo sarebbe OBBLIGO, quanto meno, che attivasse la segreteria, e pertanto le segretarie, con normali orari d'ufficio 9,00 / 13,00 e dalle 15,00/ 20,00, cosicchè SI POSSA RENDERE UN SERVIZIO SUFFICIENTE CONCENTRANDO LE VISITE NELLE DUE ORE E MEZZO E PREDISPONENDO IL RESTANTE LAVORO NELLE RESTANTI ORE, (visto che il resto del mondo non lavora,per fortuna ,due ore al giorno) NON LASCIANDO COSI' DOCUMENTI COPERTI DA PRIVACY ALLA MERCE' DI TUTTI, ESEGUENDO LE VISITE DOMICILIARI A TUTTI QUELLI CHE NECESSITANO DI UN CERTIFICATO MEDICO E NON POSSONO RECARSI DAL MEDICO PERCHE' ad esempio FEBBRICITANTI (invece di fare false certificazioni senza aver visitato il paziente ) DANDO A TUTTi)I LAVORATORI LA POSSIBILITA' DI FRUIRE DI UN
-S E R V I Z I O P U B B L I C O-PREPAGATO !!!
Andrea L. Catania

Anonimo ha detto...

il problema non quanto cosat un MMG, ma quele spesa collettiva del ssn genera un MMG? la maggior parte dei mmg sono persone oneste che fa bene il suo mestiere; ma le lobby private (leggi Produttori di farmaci, fornitori di protesi, ecc.) lavorano nel torbido e attivano meccanismi non sempre onesti che in un meccanismo di medicina difensiva ed inappropriata non fa che eslpodere i costi dell sanità! il problema sta alla base che senso ha che il SSN deleghi ad una convenzione la genrazione della sua spesa?
saluti

Anonimo ha detto...

FORSE NON SAPETE CHE I GIOVANI MEDICI PER FARE I MEDICI DI MEDICINA GENERALE DEVONO SPECIALIZZARSI DOPO LA LAUREA E QUINDI SONO AL PARI DEI PEDIATRI O DEGLI OSPEDALIERI.. ANZI HANNO UNA VISIONE GLOBALE DELLA PERSONA E NON SOLO SETTORIALE!

lisa ha detto...

Io sono una donna e faccio il medico di base e spesso mi rendo conto che,rappresentando nella mente della gente il pubblico,vieniamo trattati senza rispetto come zerbini e la maleducazione e' dilagante!!!
Ho segretarie ed infermiere eppure vengo chiamata piu' volte al giorno per chiedere orario di ambulatorio prescrizioni mediche e consigli piu' vari(ieri anche dall'america da un paziente in viaggio di nozze)ed io cerco pazientemente di non arrabbiarmi.Il brutto è che in Italia ci si comporta come bambini viziati tuuti diritti e niente doveri!!!Io lavoro 13 ore al giorno....

Ale ha detto...

Guarda che il medico NON PUÓ fare 3 ore al giorno. Non puó perchè il suo contratto con il SSN non prevede questo. È come uno che esce prima dal lavoro.

L'orario di copertura è dalle 8 alle 20, che sono 10 ore, e sì i medici della sua zona si sono messi d'accordo per gli orari. O meglio, tutti i medici convenzionati con il SSN si sono messo d'accordo. È sempre il contratto a prevedere che lo studio sia aperto una volta di mattina e una volta di pomeriggio, e sai perchè questo? Perchè se il medico riceve una richiesta di visita a domicilio entro le 10 deve, per contratto e legge, fare la visita nel giorno stesso. Se la riceve dopo le 10 deve, sempre per comtratto e legge, farla entro il giorno successivo, sabato compreso. Non puó rifiutarsi in alcun modo salvo altre emergenze, al massimo puó far pagare la visita se ritiene di essere stato chiamato "in malafede", ovvero senza la necessità del domicilio.

Sui guadagni ti è già stato risposto.

Anonimo ha detto...

IL medico di medicina generale fatto bene è il lavoro più difficile che ci sia.. in ambito medico! in ospedale fatte le tue belle ore te ne vai e sei spensierato..il medico di base no!
il medico di base fa poche ore di studio perchè fa anche le domiciliari e comunque ha la reperibilità 12 h al giorno..da lunedi alle 9 del sabato in ospedale no!!
gli specialisti sono più bravi? certo un muratore che mette solo mattonelle è certamente più bravo a mettere mattonelle di uno che ti costruisce una casa...però se hai un problema e devi essere guidato giorno per giorno fino a guarire non mi sembra ragionevole andare tutti i giorni al san raffaele di milano!!!e magari era un raffreddore!!
forse il problema è l'organizzazione... e il riciclo con le nuove generazioni...
ps: sono un medico che fa reparto e occasionalmente sostituzioni....

Anonimo ha detto...

vai a laurearti in medicina per 6 anni piu specialistica in medicina generale...se sei cosi avvelenato e' sicuramente perche' nella tua vita nn sei riuscito a fare niente..

LorenzoB ha detto...

Credo Andrea che tu abbia veramente preso una cantonata.
Sono tantissimi i medici che si fanno un mazzo così per i loro pazienti e come ti è stato fatto notare il compenso non è alto come si crede. Non è quello di un operaio apprendista, certo, ma non è neppure quello di certi impiegati di banca..
Non c'è neppure la tredicesima.
Che le ore siano poche, ne sei così sicuro? il tuo medico oltre a tenere aperto lo studio non fa visite? Non ha documenti da preparare, cartelle da verificare, esami da studiarsi?
Lo sai che i medici sono tenuti a fare corsi di aggiornamento periodici?
Non è mai giusto generalizzare. Molti medici di famiglia vanno ben oltre il loro impegno, coprendo le magagne della disorganizzazione sanitaria.
Hai mai pensato che se a volte sono sbrigativi con chi non ha troppo bisogno è perchè devono correre da malati, da famiglie che hanno bisogno di lui?
Spedire in GALERA per una diagnosi sbagliata? si, certo, come no..lo fanno apposta a sbagliare le diagnosi..
Il guadagno, poi..mi dispiace, ma se uno ha preso una laurea e per vari anni della sua vita ha pagato dei bei soldi per studiare senza guadagnare nulla, è normale che la sua ora di lavoro venga pagata un po' più di quella di chi la Laurea non ce l'ha. In Italia la differenza non è così marcata, ma negli Stati Uniti una laurea ti costa anche 100.000$ o più e appena cominci a lavorare in pochi anni sei in condizione di recuperarli, dopo di che di fare I VERI SOLDI (non 2000 o 3000 € al mese).
Prima di rispondere e riversare altro astio sulla categoria, conta fino a 10 e pensa se davvero sono i medici quelli che rubano lo stipendio..
Ci sono politici che rubano, Dirigenti che fanno carte false per prendere il loro bonus annuale e intanto lasciano terra bruciata nell'Azienda che lasciano, lavoratori in Banca che hanno venduto i titoli Parmalat ai vecchini rintronati..(è successo anche questo, nell'anno del crac)...e allora SBATTIAMO IN GALERA I MEDICI DI BASE, se magari non hanno fatto la diagnosi perfetta..!

PAOLO ha detto...

Mi chiamo Paolo e condivido pienamente quanto ha postato ANDREA.Voglio solo aggiungere che alcuni medici di base hanno sì la segreteria telefonica,ma hanno l'abitudine di mettere il telefono in posizione OCCUPATO in modo che nessuno può più comunicare con loro anche per necessità improvvise!!!
Se la loro paga fosse determinata come ai vecchi tempi(cioè a RICETTA)penso che il loro impegno sarebbe più curato e certi comportamenti evitati.
Grazie ANDREA......
Paolo P.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Quanta approssimazione,scarsezza, pressapochismo...parole come mediocri, poco brillanti, rincoglioniti...Non capisco come è possibile generalizzare in questo modo seppure lei avesse avuto avuto una pessima esperienza col suo medico.Un medico di famiglia è un libero professionista che viene pagato 38 euro all'anno a paziente. Questo significa che un medico che ha 1000 assistiti guadagna 38.000 euro all'anno, uno che ne ha 1500 (il massimo possibile) 57.000. Si tenga però presente che questo è un guadagno lordo, dal quale devono essere detratte tutte le spese, come l'affitto dello studio e via dicendo; su quello che rimane devono essere infine pagate le tasse, i contributi, assicurazioni e via dicendo
----------
colui che ha scritto questo commento e' sicuramente un medico di base, infatti non ha il coraggio di firmarsi (anonimo) e riversa cifre e cose non vere. In Abruzzo, mediamente, un pediatra massimalista guadagna attorno agli 8-10 mila euro netti mensili, con punte anche di 15 mila/mese, mentre un medico di famiglia – che ha quasi il doppio dei pazienti - parte dai 6-7 mila, con punte anche maggiori. Il tutto a fronte di uno stipendio che è quasi la metà per un medico ospedaliero (con notti e reperibilità) e decisamente inferiore per un primario che non supera 5-6 mila euro mensili. Inoltre tutte le varie spese che il nostro "medico anonimo " cita sono perfettamente scaricabili fiscalmente, il che e' un ulteriore vantaggio. Questa e' una casta. Un 'altra casta italiana. Conosco medici che attendo anni prima di entrare nel circuito di base proprio perche' ne conoscono gli indubbi vantaggi.....NON SONO MEDICI.
BUTTIAMO GIU' LE BARRIERE DEL NUMERO MASSIMO DI MEDICI, CI DEVE ESSERE MERCATO LIBERO PER QUELLI ABILITATI, NIENT'ALTRO.

Anonimo ha detto...

Sono anch'io uno studente del 4 anno..posso subito dirti che riguardo le retribuzioni dei medici di base in giro si leggono enormi boiate..premesso che ovviamente lo stipendio e' in base ai mutuati (il massimo e' 1500), vi dico che mio padre e' medico di base, non e' uno specialista, con 1590 mutuati (90 non glieli pagano, se li tiene come "riserva") guadagna circa 7-8000€ al mese NETTI, ovvero circa 13-14000€ LORDI. Sono cifre superiori persino a quelle di un primario ospedaliero. Per cui si guadagna abbastanza bene, ed e' un ramo in cui si ha in cura il paziente in toto, a 360 gradi, quindi e' molto interessante. Il limite e' che per raggiungere 1500 assistiti bisogna fare la gavetta, e lavorare sodo per tenerseli. Le specializzazioni (tranne alcune che sono prettamente ospedaliere, come malattie infettive, che garantisce un massimo di 3000€ mensili) garantiscono lavoro anche in privato, e li le cifre sono indefinibili, nel senso che un minimo c e', ed e' quello ospedaliero, ovvero 2500-3000€ mensili, mentre il tetto , soprattutto per alcune (oculistica,ginecologia ecc ecc) non esiste. Può essere così di 5000€ mensili, con visite private, ma così anche di 25000€. Per farti un esempio estremamente banale un ginecologo delle mie parti gira in Maserati , e il figlio 20enne in mercedes cabriolet.questo tutto di suo.quindi e' molto relativa la cosa. (per i riferimenti guardare il link http://www.giovanimedici.com/index.php?option=com_smf_bridge&Itemid=0#http://www.giovanimedici.com/forum/index.php?topic=159472.0)

Anonimo ha detto...

guardate qui:

http://pepe.blogautore.repubblica.it/2011/10/12/medici-pagati-davvero-troppo/

Anonimo ha detto...

I titoli e i requisiti qualitativi previsti dalla legge ai fini dell’abilitazione all’esercizio della professione, nonché i codici deontologici elaborati dai relativi ordini e collegi, sono già sufficienti ad assicurare clienti e pazienti circa il rispetto di standard minimi in termini di serietà e qualificazione professionale”

Come giornalista con un’esperienza unica in tema di salute in Italia, sono sicuro che il giornalista Pepe è sicuramente informato dell’anomalia di mercato e di mancata concorrenza che esiste tra i medici di base, nonchè delle loro esagerate remunerazioni.
Un medico laureato e abilitato alla professione può fare sostituzioni di medici di base per lunghi periodi ( anche mesi). Non si capisce allora perchè un medico abilitato non possa decidere di aprire il proprio studio mettendosi in concorrenza con gli altri.
E’ un discorso parallelo e analogo a quello dei farmacisti, laureati e abilitati, che però non possono aprire una propria farmacia, ma possono solo lavorare alle dipendenze di un altro. ( o comprarne una)

Non capisco nemmeno perchè i giornalisti non sottolineino e portino a conoscenza della gente ( tante persone ignorano tali questioni) queste anomalie e privilegi, soprattutto in un settore ad alto interesse sociale come i farmaci o le prescrizioni mediche ( dei medici di base).
Non mi sembra molto etico organizzarsi in lobby e numeri chiusi per lucrare su necessità irrununciabili e servizi sociali fondamentali per le persone…

Anonimo ha detto...

tanti discorsi fatti con conoscenza pari a zero sull'argomento.
primo: il medico risponde per ogni cosa che fa o non fa;
cause contro medici ce ne sono ogni giorno di più, non per malasanità, ma semplicemente per tirare qualche soldino.
secondo: il medico di base non lavora 2 ore al giorno, ma fa anche le visite a domicilio che gli tengono impegnato il resto della giornata.
terzo: vuoi abolire i medici di base? bene, preparati al collasso degli ospedali.
quarto: contesti tanto gli stipendi, ma hai un'idea di quanto sia lo stipendio di un medico in qualunque altro paese del mondo occidentale?
quinto: vuoi aprire il numero della facoltà di medicina? benissimo, spiegami come pensi di preparare invece che il numero n di studenti che c'è oggi un numero nx10, visto che dovresti sapere quale è la "attrattiva" della facoltà... poi si può discutere sul metodo di selezione, ma la selezione è necessaria.
sesto: impara a informarti prima di parlare, senza sputare populismo con le tue sentenze ignoranti... è grazie a gente come te se l'italia è messa come è messa, perchè ci sono politici che si fanno gli affari loro, incompetenti, ma che tirano sempre fuori il dolcetto per la gente che li vota..

Anonimo ha detto...

Scusate se mi intrometto in questa brillante discussione e anche un pò in ritardo (stavo solo cercando il significato di medico della mutua), ma permettetemi di esprimere il mio stupore. Premesso che sono avverso ai medici in generale, senza distinzione di sorta, vi confesso che gli stipendi di cui parlate, sono molto prossimi, se non quasi pari a quelli svizzeri (regione cantone Ticino, perchè poi tutto varia da cantone a cantone)...

Anonimo ha detto...

Credo che soltanto persone come te che evidentemente vivono in un mondo a parte e credono che i medici guadagnino 10 mila euro lordi, che diventano 5000 netti, debbano subire quelle che sono le falle del sistema. Dire che sono una casta o che sono rincoglioniti con poco talento è come chiacchierare al bar e dire che la squadra di calcio X giocherebbe meglio con tizio e caio in campo e se comprasse sempronio. Decisamente assurdo. Sono questi i post che la legge dovrebbe far perseguire penalmente! Dici delle cose totalmente inesatte senza avere la minima cultura per farlo! Gli specialisti ed i medici di base hanno studi dietro di almeno 11 anni. Tu almeno il diploma sei riuscito a conseguirlo?

Anonimo ha detto...

Mi complimento con l'estensore dell'articolo, in termini magari un po' crudi ha descritto una realtà sotto gli occhi di tutti. Il medico di base è spesso solo un pavido burocrate che rimanda qualsiasi diagnosi agli specialisti adeguandosi a quanto da loro refertato. C'è un altro aspetto da sottolineare: quanti di voi hanno notato che i medici di base si riducono ancora di più l'orario di apertura dell'ambulatorio accettando pazienti solo previa prenotazione; con la scusa di ridurre le code ci sono giorni che chiudono l'ambulatorio anzitempo.

Anonimo ha detto...

Per passare i 6 anni di medicina più i 3 di tirocinio bisogna essere intelligenti, volenterosi e motivati. E mi sembra assolutamente normale che 10 anni di studio paghino più di un corso serale da idraulico o parrucchiere.

Anonimo ha detto...

Gli stipendi dei medici sono molto alti a causa delle leggi di mercato sulle quali si basa una qualunque comunità che non sia governata da una dittatura comunista. Insomma, il tuo stipendio è alto se il grado di specializzazione, di necessità e di preparazione che implica il tuo mestiere lo è altrettanto. Sarà poi a tua discrezione e a tuo rischio e pericolo decidere di essere efficiente o meno nel lavoro, ma come capirai da te la stessa regola è valida per qualunque ambito della vita. Io, che medico non sono, credo che il problema non sia come abbassare gli stipendi dei dottori, ma sia come alzare il reddito di tutti gli altri.

Anonimo ha detto...

UN test di ammissione al corso di laurea molto selettivo;
SEI anni di studi molto difficili, con mesi di tirocini;
UN esame di stato;
UN concorso di ammissione al corso regionale di MMG;
TRE anni di corso di MMG.
Tutto questo per diventare un 'mediocre' medico di base. Direi che i soldi se li meritano... (e non sono un medico di base).
In altri Paesi come in Inghilterra, percepiscono molto di piu'.

Anonimo ha detto...

Rispondo a Max. Sono un medico, adesso in via di specializzazione, prima per tre anni sostituto di medici di famiglia e guardia medica. Quando facevo il medico di famiglia ero disponibile 12 ore su 12. Sembri dimenticare che parecchi medici di famiglia sono specializzati, non pochi sono internisti (che tu menzioni). Tanti scelgono la medicina di famiglia perchè l'ambiente ospedaliero può non piacere, non perchè siano meno validi. E' impensabile abolire il numero chiuso in medicina. Che 1500 pazienti siano tanti questo è vero, ma per lo più nel caso si tratti in larga parte di pazienti molto anziani e con molte comorbilità. Ti ricordo che la maggior parte dei medici preferisce NON fare la medicina generale perchè imprevedibile dal punto di vista degli orari e degli impegni, come pochissimi o nessun altro lavoro. Quando studiavo, lavoravo anche, e mi son fatto venire due ernie al disco; però, non avevo lo stress continuo che ho adesso e quando volevo fare una pausa la facevo. Non cambierei per nulla al mondo la mia professione, che è tutta la mia vita e con la quale mi è capitato di salvare la vita di due persone passando per strada, davanti a tutti, rischiando anche molto grosso. Facile prendersela con i medici. Ti saluto.

Anonimo ha detto...

38 euro l'anno per prendersi cura della mia salute?La mia salute vale cosi' poco?Dato che la mia tassa per la salute e' molto piu' alta e il mio medico di famiglia e' il primo che io consulto per ogni problema preferisco che sia pagato meglio in modo da selezionare i migliori e non i peggiori che pensano solo a distrarsi con altre occupazioni per rimpinguare i guadagni

gianluca ha detto...

sono un medico ospedaliero, guadagno 3200 euro al mese lavorando anche di notte, sabati, domeniche e feste comandate, ho responsabilità enormi e come tutti qualche denuncia. Gli stipendi dei miei colleghi, con le stesse competenze, orari flessibili e responsabilità enormemente inferiori sono solo frutto del loro potere politico: loro portano voti, di fatto sono una casta. Per inciso: vedo pochissimi medici di famiglia dei pazienti ricoverati, e tra l'altro i pazienti ricoverati pagano il medico o pediatra di famiglia anche durante il ricovero, e anche se il ricovero lo ha chiesto lui per togliersi di mezzo un paziente. Di fatto un paziente ricoverato paga 2 medici: quello di famiglia e quello ospedaliero. Tanto siamo ricchi, chi se ne frega.

Anonimo ha detto...

sono un medico di base con 1600 mutuati-Il mio lavoro inizia alle 8 del mattino e per 2 ore rispondo telefonicamente ai problemi piu semplici dei pazienti che nn hanno il tempo o la possibilita di venire in studio,comunico con le strutture ospedaliere ecc ecc. Alle 10 di corsa mi precipito in studio dove visito ininterrottamente per circa 6 ore lavorando in modo molto intenso senza pause e spesso impegnato su piu fronti.Il tempo per il pranzo nn c e mai.... dunque verso le 16 comincio le visite a domicilio ad una infinita di pazienti e di anziani che in pratica in qs modo non sono costretti a venire mai in studio. Lavoro cosi fin verso le 20.30.Almeno una volta o due la settimana devo partecipare dopo cena a riunioni di lavoro alcune imposte dall asl.LA GIORNATA E DURISSIMA. Lavoro 6 giorni la settimana. il sabato pero solo il mattino.. i pazienti spesso avendo il n di cellulare telefonano a tutte le ore spesso anche nei giorni festivi. il mio guadagno lordo e di circa 11000 euro al mese , in busta 8000...che al netto delle spese....segretaria infermiera affitto impresa pulizia auto luce riscaldamento tasse irpef ecc al netto è di 3000 euro al mese. Non mi sento un ladro ma un lavoratore serio e responsabile.. le suddette critiche sono davvero insensate e fatte da persone nn informate che vogliono fare solo sfascismo... buonanotte a tutti

Anonimo ha detto...

è assurdo ma è così purtroppo:mediocri nella maggior parte dei casi lavativi e senza alcuna responsabilità.
Mettiamoli in turno come gli ospedalieri.

chirurgo incavolato nero ha detto...

guarda che sei fuori strada non sai di cosa stai parlando. quello che di ci vale solo per i medici di base al limite (e considera che al giorno d'oggi uno arriva ad essere massimalista a 60 anni). oggi la maggior parte dei medici di famiglia a 50 anni a circa 500 pazienti. i medici ospedalieri di cui io faccio parte guadagnano 2500 euro al mese (poi c'e da togliere le spese al netto di queste rimane circa 2100 euro un infermiere ne guadagna 2000 con un paio di notti al mese). poi facciamo un sacco di ore in più non pagate ne recuperate che si azzerano ogni 3 mesi. senza contare l'enorme carico di responsabilità. E' una vergogna che ci siano persone come te fai passare la voglia di fare questo lavoro e tutti la pensano come me (i colleghi)Se si va avanti cosi in italia non ci saranno più chirurghi e allora so cavoli vostri

Anonimo ha detto...

sono medico di base e guadagno 3500 euro,sono sempre disponibile con i miei pazienti,e non mi sento mediocre se ho due lauree e tre specializzazioni....e tu?

Anonimo ha detto...

Quella dei medici è una casta, quella dei medici di base una casta nella casta.
Lavoro nel settore e ho molti amici che ci lavorano e lo confermano, non parlo per sentito dire o con approssimazione.
Poi ci sono sicuramente medici bravi ma medico di base non lo diventi perchè sei bravo ma perchè conosci le persone giuste. Non negate perchè sapete tutti che è così.

Anonimo ha detto...

Tutto giusto. In più si può aggiungere che alcuni medici di base fanno molte visite private a pagamento, talvolta, si dice, spacciandosi per specialisti nella disciplina adatta alla malattia del paziente che li ha chiamati. C'è da meravigliarsi, di fronte a questa generalizzata corruzione, dell'assordante silenzio della magistratura, per altri fatti molto solerte.Tutto vero anche quanto detto per i pediatri di base, che non sono tenuti nemmeno alle visite domiciliari. E per il popolo "sta tutto a posto".

Anonimo ha detto...

ti brucia proprio tanto non essere entrato a medicina,eh? :/

Anonimo ha detto...

Sono un giovane medico di 26 anni da poco laureata e abilitata. Contemporaneamente sono anche una giovane paziente, e come tale riconosco le tante lacune del sistema, e le altrettante e vergognose lacune e disonestà di alcuni colleghi..

Ciò nonostante nella mia esperienza conosco molti più medici che esercitano con passione e dedizione la professione, e che non si limitano affatto a 3 ore al giorno di lavoro, ma anzi sono spesso disponibili a visite domiciliari negli orari più impensati, e che portano realmente il peso e la responsabilità della salute dei loro assistiti; inoltre ho le capacità per avere un occhio critico e poter dare magari qualche informazione in più a chi forse non conosce fino infondo la realtà di un medico e l'importanza del ruolo che quest' ultimo svolge.

(continua..)

Anonimo ha detto...

sono un medico di base con 600 pazienti in carico.Ho 63 anni e quadagno lordi 4000,00 euro con tutti gli incentivi ovvero telefono segretaria studio etcc che devo pagare a parte.Come vedi non siamo ricchissimi ed in piu' sui 58000 euro lordi annui NOI paghiamo irpef irap enpam.......

Anonimo ha detto...

non prima di scrivere cazate vi do uno spunto : lo stipendio s di un Medico di base si calcola moltiplicando il numero di assistiti per €4,80, tanto gli danno per un assistito al mese. A proposito di impalcature il rischio di epatite b,c, delta , hiv,tubercolosi, aviaria ect.. dove lo mettete nel dereto. Ci vorrebbero 100.000 eiro al giorno per ricompensare un medico del rischio derivante dall'attività e per il lavoro che credetemi è veramente usurante...

Anonimo ha detto...

non scrivete cazzate, pur di scrivere qualcosa; vi do uno spunto : lo stipendio di un medico di base si calcola moltiplicando il numero di assistiti per €4,80, tanto gli danno per un assistito al mese. A proposito di impalcature il rischio di epatite b,c, delta , hiv,tubercolosi, aviaria ect.. dove lo mettete nel dereto. Ci vorrebbero 100.000 euro al giorno per ricompensare un medico del rischio derivante dall'attività e per il lavoro che credetemi è veramente usurante...

Anonimo ha detto...

Io penso che grazie ai medici ogni giorni le persone si salvano avendo responsabilità fuori dal comune

svev ha detto...

Tu non sai nemmeno di che cosa stai parlando

Anonimo ha detto...

se il sig. Andrea L. da Catania, invece di divertirsi e di gozzovigliare fosse andato all'universita adesso guadagnerebbe come i medici di base invece che i 4 soldi che guadagna (700 euro di trattenute....che pena...).

Anonimo ha detto...

Ma chi scrive questi articoli? Sono un medico di famiglia con diverse specialità, faccio ecografie ed elettrocardiogrammi nel mio studio, piccola chirurgia, infiltrazioni e tanto altro. Ho 36 anni, la medicina generale sta cambiando in maniera colossale. Di cosa si sta parlando in questo articolo? Del medico della mutua del secolo scorso? Aggiornatevi per favore. Come facciamo noi medici costantemente.

Anonimo ha detto...

Io non ho pazienti mediocri, ma persone che curo con amore. Spero di non iniziare ad avere un paziente mediocre come lei.....

Anonimo ha detto...

Leggere cose del genere fa capire quanta disinformazione ci sia. È bello ed altrettanto giusto esprimere le proprie idee ma non bisogna fare invenzioni. Il medico di famiglia, nella maggior parte dei casi anche medico specialista e quindi con studi universitari che sono intorno agli 11 anni, ha delle responsabilità immense. Lavora dalle otto del mattino alle otto di sera. È seduto alla scrivania, o fa straziare i pazienti su un lettino e già solo guardandoli o parlando loro esercita la sua professione. Ha l'obbligo di essere reperibile, salvo urgenze da pronto soccorso o chiamate da guardia medica. I suoi orari di ambulatorio in media sono di 5 ore al giorno ai quali devi aggiungere le visite a domicilio che portano via altre tre ore circa. A tutto questo devi aggiungere che le chiamate a casa iniziano alle otto, non si fermano a pranzo, e nemmeno a cena dopo una giornata faticosa. Faticosa perché puoi vedere anche 100 persone al giorno. Faticosa perché ci sono persone come te che per non fare la fila scrivono cosa vorrebbero essere prescritto o che esame vorrebbero fare, o che sono malati e pretendono un certificato. Allora qui bisogna fare chiarezza: siccome ci sono esenzioni a tutti, non significa che l'esame da te richiesto sia giusto, ma soggetto a valutazione del tuo medico, se vuoi cambiare la pillola la valutazione spetta al tuo medico, se vuoi il giorno di malattia, la valutazione spetta al tuo medico. Con tutte le responsabilità del caso. La legge non dice da nessuna parte che il medico deve fare orario di ufficio. Anzi, il medico, pagato con 1500 assistiti 8000 euro, compresi gli anziani, compresi i malati particolari, è pagato al lordo. Da questo devi sottrarre la prima ritenuta del 20% e scendi già a 6000 euro. Da qui se il tuo lordo è 100 mila annui, devi calcolare che meno le imposte, che arrivano al massimo del 46%, il guadagno di un medico mediamente si attesta tra i 55 ed i 65 mila euro. A cui devi detrarre spese degli studi, (affitto, bollette, segretaria) che sono di circa 12-15 mila euro annui. Senza contare il fatto che per fare le visite usi l'auto. Quindi dai 60 mila ipotetici scendi a 43 mila euro netti, il tutto SENZA le FERIE di Pasqua, di Natale o estive dato che nulla è compreso. Questo significa che il medico di base guadagna per lavorare otto ore minimo al giorno ed essere reperibile praticamente sempre, circa 4 mila euro al mese. Non male per le stesse responsabilità di un idraulico, un parrucchiere o un'elettricista. Prima di scrivere le cose, informatevi!

Anonimo ha detto...


Paolo Carbonatto Che ci sia qualcuno di noi MMG indifendibile questo è ovvio, ma è così per qualsiasi categoria di lavoratori. Ma l'individuo che scrive queste cose deliranti è stato identificato e denunciato? Bisognerebbe farlo, se non altro per questione di principio.

10 minuti fa · Mi piace

Anonimo ha detto...









Paolo Carbonatto Per fortuna che qualcuno in un commento gli ha spiegato che noi MMG non abbiamo la "mutua" (per i primi sette giorni), le ferie, la tredicesima, la liquidazione... E che invece dobbiamo pagarci noi tutte le spese relative alla professione. Perché in effetti molte persone non lo sanno. Questo signore si meriterebbe un bel sistema sanitario "all'americana", in cui pagherebbe tutto di tasca sua, anche il MMG. Così forse, dovendoci pagare, imparerebbe a rispettarci ed a stimarci di più.

8 minuti fa · Mi piace

Anonimo ha detto...

Paolo Carbonatto Inoltre parlare di lobby dei MMG è veramente ridicolo. Chi lo fa o è ignorante o è in mala fede. E' così tanto tempo che non ci rinnovano la convenzione che non mi ricordo neanche più quanti anni sono passati.

Carlo Firenze ha detto...

Per vostra norma il medico di medicina generale , dopo i sei anni di università frequenta un corso di specializzazione quadriennale. Vorrei sapere quale idraulico studia 15 anni ( cinque di superiori e dieci di università) per andare a riparare un tubo o un bidet che se si rompono, male che vada te li risostituiscono. Credo che fare una diagnosi sia un tanti nello più difficile.

Carlo
Firenze

Anonimo ha detto...

Ma pensate forse che l'ambulatorio in cui riceve il medico sia fornito dall'ASL? No, è pagato con quei famosi 8.000 euro mensili, come la segretaria o l'infermiera.
A conti fatti il medico, ad essere ottimisti, non se la cava con meno di 2.000 euro al mese di spese, tra compensi al personale, affitto, riscaldamento, pulizie, assicurazioni, iscrizione all'albo, ...
Restano 6.000 euro lordi. Ma vi siete fatti due conti su quanto diventano 6.000 euro tolte le tasse (non solo IRPEF, ma IRAP e altro)? Restano sì e no 2.500 euro.
Un medico di base non ha la tredicesima e le ferie pagate e se va in vacanza o in malattia si paga il sostituto, per cui una di queste mensilità sparisce.
Deve per contratto tenere aperto l'ambulatorio almeno 6 ore al giorno (ma non bastano mai) e poi va a fare le visite.
Siete sicuri che guadagni poi così tanto?

Anonimo ha detto...

ALDILà DI TUTTO I COMPENSI VANNO COMMISURATI ANCHE AL LIVELLO DI SERVIZIO IL MEDICO CHE HA LA SEGRETARIA E QUINDI INVESTE E SPENDE PUò PERCEPIRE 8000 €, PERCHè INVESTE ED HA SPESE GLI ALTRI DEVONO AVERE IMMEDIATAMENTE UNA RETRIBUZIONE ASSOLUTAMENTE DIMEZZATA PER ESSERE ETICI E MORALI.

Anonimo ha detto...

Ma cosa ne sapete voi!!!
Fate i medici, solo una settimana e poi ne riparliamo!!!

Anonimo ha detto...

Gli 8000 mensili sono netti, in realtà molti rilasciano certificati prendendo soldi in nero. Quante visite a domicilio vengono comunque pagate con regali in moneta. Ho sostituito un medico di base. Quando andava male minimo tiravi su almeno 150 euro di extra al giorno. Ma di questo nessuno parla. Il mio medico di base dopo appena 2 anni di lavoro si è comprato una jaguar da 100.000 euri. Meditate....

Anonimo ha detto...

In realtà ormai è obbligatoria una specialità di 3 anni per inserirsi in graduatoria per la Medicina di base.

Anonimo ha detto...

Visto che è così facile perché non fai il medico di base anche tu....tanto è gente mediocre e rincoglionita mentre tu sei un genio preparatissimo.

Anonimo ha detto...

quanto guadagna nel 2014 un medico di base a Roma con 1500 assistiti?

Anonimo ha detto...

Fatti curare.
Da uno psichiatra (privato) bravo. Ne hai bisogno credimi. Se fosse vero il 10 per cento delle cose che hai scritto saresti ancora una persona onesta. Siccome non ne hai azzeccata una, sei tu mediocre, in malafede e disonesto.
Secondo me hai dei conflitti irrisolti dall'infanzia.

Anonimo ha detto...

Giusto