Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 11 marzo 2011

Stipendio del medico di famiglia massimalista: 8000 euro

Fonte:
http://medicinadifamiglia.blogspot.com/2008/02/lo-stipendio-del-medico-di-famiglia.html

Un medico massimalista (1500 assistiti) nella mia zona guadagna circa 8.000 euro lordi, ma un buon 50% se ne va fra tasse e spese vive. Sapete quanto guadagna un pediatra di base massimalista (cioè con 800 pazienti, quindi la metà di un medico di medicina generale)? 11.000 - 12.000 euro lordi. Avete mai visto un pediatra andare a fare una visita domiciliare? Avete mai visto un pediatra fare 6 ore di ambulatorio al giorno? Qualcuno dirà: ma i bambini sono molto più impegnativi degli adulti? Certo, ma i pazienti di un pediatra convenzionato sono la metà rispetto a quelli di un medico di famiglia massimalista...E poi, gli anziani, i malati di Alzheimer, i pazienti oncologici, sono forse meno impegnativi di un bambino di qualsiasi età? I pediatri di base hanno uno stipendio del 40% superiore a quello di un medico di medicina generale, lavorando verosimilmente molto di meno
...
8000 euro lordi li guadagnano comodamente tutti i medici con 1500 pazienti. Tutti i medici del mio distretto ( basta guardare gli orari anche su internet) tengono aperto al massimo 15 ore la settimana! Sembrano quasi tutti d'accordo per non farsi concorrenza... molti medici con 1500 pazienti non aprono lo studio neanche tutte le sere ( che andrebbe comodo per tante persone che lavorano!)

Il resto del tempo lo usano per fare secondi lavori, studio dentistico, case di riposo... etc E lì lo stipendio aumenta ancora di più...

Senza contare che il rischio professionale è veramente minimo! ( rischia di più un qualsiasi operaio su un'impalcatura)

Se vedessi medici che rimettono soldi... o che finiscono in galera perchè sbagliano diagnosi ... allora 5000 euro sarebbero giustificati.

Se tenessero aperto lo studio 10 ore al giorno 5000 euro al mese sarebbero giustificati.

Ma non è così.... mi sembra solo una lobby che impone delle garanzie e degli stipendi faraonici e garantiti senza che ci sia un rischio o delle capacità particolari.

I medici che adesso hanno 1500 assistiti mi sembrano nella maggior parte dei casi molto mediocri, hanno solo avuto pazienza e si sono messi in coda... hanno aspettato il loro turno, che il medico più vecchio andasse in pensione per ereditare gli assistiti. Insomma... conosco parecchi casi di persone senza talento ( per non dire rincoglioniti) che guadagnano 5000 euro al mese stampando cartine e ricette e facendo al massimo un po' lo psicologo per pazienti psicosomatici e ansiosi.

Tanto la medicina è iperspecialistica e ormai gli esami sono tantissimi e le diagnosi si fanno all'ospedale.

La gente percepisce questo, infatti molti non si fidano del loro medico di base. Forse se tenessero lo studio aperto di più, la gente li prenderebbe più facilmente come punto di riferimento...

La gente non sa che molti medici guadagnano 5000 euro al mese... perchè non si deve pagare niente direttamente ( però quei soldi sono stipendi statali!)...

Sono convinto che se ogni paziente dovesse sborsare 60-80 euro all'anno molti sarebbero irritati e incazzati per quanto poco servizio rendono i medici di base.

Poi fanno i "brillanti" non facendo pagare le visite domiciliari... altrimenti la gente comincerebbe a percepire il medico di base come una cosa "costosa" e che si fa pagare.

Mentre è più opportuno contrattare gli stipendi di base e le eventuali integrazioni e incentivi ( su cose burocratiche).

Quale altra professione paga delle persone mediocri ( i medici di base mediamente non sono persone brillantissime e di talenti eccezionali)
5000 euro al mese, garantiti e assicurati, senza rischio di mercato, lavorando per 3 ore al giorno??

E' etico fare questo in un settore sanitario, dove c'è un'esigenza irrinunciabile da parte delle persone (uno può fare a meno di comprarsi una borsetta, ma non di curarsi!) ... e con soldi statali ??
E' etico un paese che paga dei burocrati di base 5000 euro al mese e poi lascia il 10% senza soldi per comprarsi le medicine?? ( si è pure fatta una colletta recentemente)

Sono un liberista... e credo nel libero mercato... Ma quella dei medici in generale, e soprattutto di quelli di base ( soprattutto quelli più anziani) mi sembra una lobby che difende i suoi interessi e autopromuove stipendi ingiustificati per il tipo e la quantità di lavoro.

Se ci fosse competizione vera, come in tutti i settori... se non ci fosse in partenza il numero chiuso nel corso di laurea in medicina, e se ogni medico laureato e abilitato potesse decidere di aprire il proprio studio in qualsiasi momento.... penso proprio che nessun medico di base prenderebbe 5000 euro al mese!
Forse qualche specialista sì... ma non uno che fa sostanzialmente burocrazia....
Mi fiderei molto di più di un internista all'ospedale... o in ogni caso di uno specialista!

Se non credi agli orari di apertura degli studi ( abito in Veneto) ti manderò il link!

13 commenti:

Luca ha detto...

Ottimo articolo... Sono d'accordo su tutto tranne che su un punto: il medico è responsabile delle sue diagnosi e se per caso sbaglia deve pagare fior di avvocati per difendersi e a volte non riesce...
Ovvio non giustifico i medici che sbagliano ma mi sembra scorretto sparare così a zero!

Anonimo ha detto...

ma tu sei sicuro che i medici di famiglia siano mediocri o sei soltanto uno dei tanti che scarica odio verso tutti coloro che guadagnano più di te?

Anonimo ha detto...

Il medico di base non lavora tre ore al giorno ma è disponibile per le visite e l'ambulatorio dalle otto della mattina alle otto di sera
E' disponibile su appuntamento e intrattiene rapporti con l'ospedale dove è ricoverato un suo paziente
Avere 1500 pazienti è troppo per riuscire a seguirli adeguatamente e per questo non sono moltissimi i massimalisti
Dire che i medici di base sono mediocri mi sembra offensivo, forse un corso di studi di sei anni è come un giro di giostra?
Magari conoscere le situazioni prima di parlare

Anonimo ha detto...

Come ti permetti di dire che tutti i medici di base sono mediocri! chi sei tu?????

Anonimo ha detto...

Inanto esiste medico e medico. Se un medico è lavativo non è detto lo siano anche gli altri. Lo stipendio, per chi ha 1500 assistiti, è più alto di 8000 euro lordi. ci sono dei medici che arrivano anche a 13-14 euro con i compensi aggiuntivi. Il medico di base ha tante spese ma hanche tante detrazioni (si detrae tutte le spese per cui recupera irpef). Alla stessa stregua i pediatri.
QUELLO CHE C'E' DA CHIEDERCI TUTTI E': COME MAI I LORO STIPENDI NON SONO PUBBLICATI COME QUELLI DEGLI OSPEDALIERI???
Ultimo messaggio: l'assicurazione di un medico di base è quella più bassa....ergo è il medico con minore responsabilità!!!!!! Verificate e chiedete la pubblicazione dei compensi lordi come per i medici ospedalieri....giudichi la gente!!!!!
Cesare

Anonimo ha detto...

Quanta approssimazione,scarsezza, pressapochismo...parole come mediocri, poco brillanti, rincoglioniti...Non capisco come è possibile generalizzare in questo modo seppure lei avesse avuto avuto una pessima esperienza col suo medico.Un medico di famiglia è un libero professionista che viene pagato 38 euro all'anno a paziente. Questo significa che un medico che ha 1000 assistiti guadagna 38.000 euro all'anno, uno che ne ha 1500 (il massimo possibile) 57.000. Si tenga però presente che questo è un guadagno lordo, dal quale devono essere detratte tutte le spese, come l'affitto dello studio e via dicendo; su quello che rimane devono essere infine pagate le tasse, i contributi, assicurazioni e via dicendo. Il medico di famiglia non ha le ferie pagate; quindi deve anche, con questa cifra, pagarsi il sostituto quando va in vacanza. Al netto sarà sui 2500 netti al mese con le responsabilità che possiamo immaginare. Il suo parrucchiere, il suo idraulico o il suo elettricista ne guadagnerà il triplo e non sento nessuno a lamentarsi nel tirar fuori 50 euro solo per la chiamata...ma per cortesia, credo che Lei abbia perso una buona occasione per starsene zitto.

Anonimo ha detto...

Forse nn sai che il pediatra è uno specialista, il medico di base no.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo su molte cose sptt sul fatto di liberalizzare questo settore ma sparare a zero cosi mi sembra troppo. La mediocrità dei medici di base nn la condivido il mio medico mi ha evitato 2 interventi chirurgici inutili promossi da 2 chirurghi (cosa dire di questi str....?) . Su molte cose ti di ragione ma ci sono tanti medici di base seri e molto bravi fare di tutto l'erba un fascio e' sbagliato

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo su molte cose sptt sul fatto di liberalizzare questo settore ma sparare a zero cosi mi sembra troppo. La mediocrità dei medici di base nn la condivido il mio medico mi ha evitato 2 interventi chirurgici inutili promossi da 2 chirurghi (cosa dire di questi str....?) . Su molte cose ti di ragione ma ci sono tanti medici di base seri e molto bravi fare di tutto l'erba un fascio e' sbagliato

Anonimo ha detto...

Vorrei dire che il pediatra dei miei figli tiene lo studio aperto almeno 8 ore al giorno. Viene sempre a visitare a domicilio anche con meno di 38 di febbre e nei primi anni fà tantissime visite programmate. Credo il suo lavoro sia molto più impegnativo rispetto ad un medico generico che tra l'altro non ha fatto gli anni di specializzazione. Inoltre noi genitori siamo più apprensivi per i piccoli che non per gli adulti che spesso vengono mandati ai vari specialisti dell'ospedale. Inoltre il pediatra quando va in ferie si paga il sostituto a differenza dei generici che si sostituiscono a vicenda nei studi associati.

Andrea L. ha detto...

Con rammarico leggo che tutti quelli che difendono una categoria indifendibile, sono anonimi,pertanto, sicuramente di parte.
Inizierei col dire che qualunque sia lo stipendio, per 2,5 ore al giorno e sempre molto.E
lascierei perdere gli idraulici...perchè quelli lavorano 12 ore al giorno, a testa sotto e piedi all'aria, sotto un bidet, talvolta spalando anche mxxda ,(quando necessita) O i parrucchieri che stanno 14 ore in piedi (e già solo questo sarebbe un lavoro) e che stanno estinguendosi (di cancro) a causa dei prodotti chimici (coloranti etc.) che quotidianamente utilizzano...LAVORATORI A TEMPO PIENO INSOMMA !!!
Ma torniamo a parlare di quanti, si incazzano se arrivi fuori orario, dalle due ore e mezza che loro hanno deciso di mettersi a tua disposizione, (pagati con i soldi pubblici) Esempio: dott. Fxxxxxx Acixxxxxx (ct),o di quanti asseriscono che nelle due ore e mezzo non riescono a rispondere alle 1000 telefonate che arrivano, e mi fanno "una cortesia" quando emettono un certificato medico, o una prescrizione richiesta TELEFONICAMENTE, lasciandola, sempre per cortesia,in una buca lettere da loro predisposta, pertanto prassi consolidata e non cortesia ....come asserisce la segretaria del Dott Lxxxxx di Acixxxxxxxx (ct)
che lavora anch'ella 2,5 ore al giorno.
Allora: STIAMO PARLANDO DI UN SERVIZIO PUBBLICO O DI UNA CORTESIA? Perchè io dopo che dalla mia busta paga si trattengono 729,26 €uro di tasse al mese che per 13 fa 9.480,36 € all'anno ....non vorrei più sentire parlare di CORTESIE !!ma soltanto di come fare a metterCi a disposizione di chi Ci paga..... e paga il nostro servizio.
Pertanto visto che il dott. TIZIO si è laureato,ha messo su lo studio,ha collezionato i mille e più pazienti, (MOLTI DEI QUALI USUFRUISCONO DELLE LORO CORTESIE MASSIMO TRE/QUATTRO VOLTE L'ANNO), e finalmente gli tocca di lavorare ste benedette due ore e mezzo sarebbe OBBLIGO, quanto meno, che attivasse la segreteria, e pertanto le segretarie, con normali orari d'ufficio 9,00 / 13,00 e dalle 15,00/ 20,00, cosicchè SI POSSA RENDERE UN SERVIZIO SUFFICIENTE CONCENTRANDO LE VISITE NELLE DUE ORE E MEZZO E PREDISPONENDO IL RESTANTE LAVORO NELLE RESTANTI ORE, (visto che il resto del mondo non lavora,per fortuna ,due ore al giorno) NON LASCIANDO COSI' DOCUMENTI COPERTI DA PRIVACY ALLA MERCE' DI TUTTI, ESEGUENDO LE VISITE DOMICILIARI A TUTTI QUELLI CHE NECESSITANO DI UN CERTIFICATO MEDICO E NON POSSONO RECARSI DAL MEDICO PERCHE' ad esempio FEBBRICITANTI (invece di fare false certificazioni senza aver visitato il paziente ) DANDO A TUTTi)I LAVORATORI LA POSSIBILITA' DI FRUIRE DI UN
-S E R V I Z I O P U B B L I C O-PREPAGATO !!!
Andrea L. Catania

Andrea L. ha detto...

Con rammarico leggo che tutti quelli che difendono una categoria indifendibile, sono anonimi,pertanto, sicuramente di parte.
Inizierei col dire che qualunque sia lo stipendio, per 2,5 ore al giorno e sempre molto.E
lascierei perdere gli idraulici...perchè quelli lavorano 12 ore al giorno, a testa sotto e piedi all'aria, sotto un bidet, talvolta spalando anche mxxda ,(quando necessita) O i parrucchieri che stanno 14 ore in piedi (e già solo questo sarebbe un lavoro) e che stanno estinguendosi (di cancro) a causa dei prodotti chimici (coloranti etc.) che quotidianamente utilizzano...LAVORATORI A TEMPO PIENO INSOMMA !!!
Ma torniamo a parlare di quanti, si incazzano se arrivi fuori orario, dalle due ore e mezza che loro hanno deciso di mettersi a tua disposizione, (pagati con i soldi pubblici) Esempio: dott. Fxxxxxx Acixxxxxx (ct),o di quanti asseriscono che nelle due ore e mezzo non riescono a rispondere alle 1000 telefonate che arrivano, e mi fanno "una cortesia" quando emettono un certificato medico, o una prescrizione richiesta TELEFONICAMENTE, lasciandola, sempre per cortesia,in una buca lettere da loro predisposta, pertanto prassi consolidata e non cortesia ....come asserisce la segretaria del Dott Lxxxxx di Acixxxxxxxx (ct)
che lavora anch'ella 2,5 ore al giorno.
Allora: STIAMO PARLANDO DI UN SERVIZIO PUBBLICO O DI UNA CORTESIA? Perchè io dopo che dalla mia busta paga si trattengono 729,26 €uro di tasse al mese che per 13 fa 9.480,36 € all'anno ....non vorrei più sentire parlare di CORTESIE !!ma soltanto di come fare a metterCi a disposizione di chi Ci paga..... e paga il nostro servizio.
Pertanto visto che il dott. TIZIO si è laureato,ha messo su lo studio,ha collezionato i mille e più pazienti, (MOLTI DEI QUALI USUFRUISCONO DELLE LORO CORTESIE MASSIMO TRE/QUATTRO VOLTE L'ANNO), e finalmente gli tocca di lavorare ste benedette due ore e mezzo sarebbe OBBLIGO, quanto meno, che attivasse la segreteria, e pertanto le segretarie, con normali orari d'ufficio 9,00 / 13,00 e dalle 15,00/ 20,00, cosicchè SI POSSA RENDERE UN SERVIZIO SUFFICIENTE CONCENTRANDO LE VISITE NELLE DUE ORE E MEZZO E PREDISPONENDO IL RESTANTE LAVORO NELLE RESTANTI ORE, (visto che il resto del mondo non lavora,per fortuna ,due ore al giorno) NON LASCIANDO COSI' DOCUMENTI COPERTI DA PRIVACY ALLA MERCE' DI TUTTI, ESEGUENDO LE VISITE DOMICILIARI A TUTTI QUELLI CHE NECESSITANO DI UN CERTIFICATO MEDICO E NON POSSONO RECARSI DAL MEDICO PERCHE' ad esempio FEBBRICITANTI (invece di fare false certificazioni senza aver visitato il paziente ) DANDO A TUTTi)I LAVORATORI LA POSSIBILITA' DI FRUIRE DI UN
-S E R V I Z I O P U B B L I C O-PREPAGATO !!!
Andrea L. Catania

Anonimo ha detto...

il problema non quanto cosat un MMG, ma quele spesa collettiva del ssn genera un MMG? la maggior parte dei mmg sono persone oneste che fa bene il suo mestiere; ma le lobby private (leggi Produttori di farmaci, fornitori di protesi, ecc.) lavorano nel torbido e attivano meccanismi non sempre onesti che in un meccanismo di medicina difensiva ed inappropriata non fa che eslpodere i costi dell sanità! il problema sta alla base che senso ha che il SSN deleghi ad una convenzione la genrazione della sua spesa?
saluti